Polpette al sugo: la ricetta più buona che c’è!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...Loading...

Un piatto della tradizione, semplice ma estremamente gustoso, che conquisterà tutti!

Polpette al sugo
  • Dosi Per
    20 polpette
  • Tempo di Preparazione
    30 Minuti
  • Tempo di Cottura
    15 Minuti
  • Tempo Totale
    45 Minuti

Difficile non amare le polpette al sugo, che fa felici grandi e bambini: un grande classico che ci cucinavano le nostre nonne e che ogni volta ci riproponiamo di preparare in casa. Oggi, oltre alla ricetta, vi daremo anche molti consigli utili per delle polpette al sugo squisite, come tradizione vuole!

Polpette al sugo: occhio alla carne giusta!

La carne tritata non è tutta uguale e, soprattutto, bisognerebbe evitare di acquistare il macinato già pronto, ma recarsi dal proprio macellaio di fiducia per farci consigliare il taglio migliore per le polpette e farcelo tritare direttamente.

Noi per le nostre polpette al sugo abbiamo scelto un mix di manzo e vitello, di modo che la delicatezza e la morbidezza di quest’ultimo, renda ancore più gustoso il nostro piatto.

Qualche piccolo consiglio:

  • Fatevi suggerire i tagli giusti dal vostro macellaio, e comunque optate per quelli che presentano non più del 10-15% di grasso.
  • Acquistate carne di un bel colore vivo, senza macchie e zone scure.
  • Fate attenzione che sia tonica e consistente al tatto.
  • Evitate di comperare tagli con striature di grasso giallastro, che invece dovrebbero essere di un bianco candido.
  • Se non vi va di farlo a casa, fatevela passare due volte nel tritacarne, in modo che la grana delle polpette al sugo risulti fine al punto giusto.
  • Una volta a casa, togliete la carne tritata dal pacchetto, adagiatela (allargandola) su un piatto, ricopritela con della pellicola e riponetela in frigo.

Qualche dritta per una preparazione perfetta!

Per rendere le nostre polpette al sugo ancore più gustose, nell’impasto abbiamo aggiunto patate cotte e besciamella, oltre al classico pane raffermo.

Seguendo le nostre dosi dovreste ottenere la consistenza giusta, ma in caso contrario potrete aggiungere un po di pane o di besciamella in più, se l’impasto dovesse risultare rispettivamente troppo morbido e troppo compatto.

Se volete essere sicuri che le polpette mantengano perfettamente la loro forma, una volta preparate lasciatele riposare una mezz’oretta in frigo, di modo che acquistino compattezza.

Per quanto rigurda il sugo, ricordatevi che il pomodoro a grappolo, una volta frullato, andrebbe passato in modo da eliminare anche le fastidiose pellicine, che il frullatore non elimina.

Se lo possediamo, ci conviene usare il vecchio ed utile passaverdure delle nostre nonne, che non delude mai!

Pronti per le vostre polpette al sugo? Seguite la nostra ricetta e fateci sapere!

Ingredienti

  • Polpette

  • 1 kg di carne magra di vitello e di manzo
  • 400 gr di pane raffermo bagnato in acqua
  • 100 gr di patate bollite
  • 100 gr di besciamella kosher
  • 5 uova intere
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio di prezzemolo kasherato
  • qb sale
  • qb pepe
  • qb noce moscata
  • Sugo

  • 2 kg di pomodori pelati
  • 600 gr di pomodori a grappolo
  • 150 gr di di mire-poix (sedano, carote e cipolla)
  • 1 mazzetto di basilico
  • qb olio EVO

Istruzioni

Sugo

  1. Stufare gli odori con un goccio di olio EVO ed il mazzetto di basilico.
  2. Aggiungere i pomodori pelati frullati e quelli a grappolo frullati e passati.
  3. Far sobollire fino a metà cottura (circa 7-8 minuti).

Polpette

  1. Tritare 2 volte la carne ed impastarla con il pane raffermo, le patate bollite, le uova, la besciamella ed il prezzemolo.
  2. Aggiustare di sale il composto e preparare delle polpette da circa 50 gr ciascuna.
  3. Passarle nel pan grattato e friggerle in forno a 180° fino a metà cottura (circa 7 minuti).
  4. Asciugarle e tuffarle nella salsa di pomodoro semicruda, che arriverà a fine cottura insieme alle polpette.
  5. Servire le polpette con la salsa in un piatto fondo, condendo con olio EVO ed una cimetta di basilico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *