Kebab Roma: al piatto, seduti e fatto in casa!

Alla ricerca di un Kebab a Roma? Magari diverso dalla sua classica versione “da passeggio”, in una situazione più rilassata dove poter mettersi seduti in un ambiente accogliente e godersi la qualità della carne kosher?

Da Bellacarne potrai gustare il nostro kebab (o Shawarma), servito con insalata israeliana e hummus di ceci, oppure, su richiesta, con la tradizionale pita! In più, se volete farlo a casa, vi sveliamo 3 trucchi per farlo perfetto!

kebab roma girarrosto

Kebab e Shawarma: quali sono le differenze? Il tradizionale è al piatto o nella piadina?

Come tutti i termini molto antichi, la parola kebab (che in turco significa “carne arrostita”) ha subito nel tempo profonde trasformazioni, sia per quanto riguarda il significato che nell’uso comune.

Quali sono le differenze tra Kebab e Shawarma? Fondamentalmente sono la stessa cosa: con entrambi i termini si indica un piatto o panino realizzato con un misto di carne composto da tagli di agnello, manzo e pollo e poi cotto nel caratteristico girarrosto verticale roteante, da cui la parola araba Shawarma (che tradotto significa “che gira”, con chiaro riferimento al metodo di cottura).

L’autentico Kebab o Shawarma è servito al piatto o nella piadina? Il kebab tradizionale può essere servito in entrambi i modi, dove nella sua versione da passeggio, il pane usato è la pita (o pane arabo). L’unica differenza è che, nel piatto, puoi gustartelo meglio e con più comodità!

kebab Roma Bellacarne

3 trucchi per divertirti in cucina e realizzare un ottimo kebab al piatto, stile Bellacarne!

Il tradizionale kebab dovrebbe essere cotto in un girarrosto che garantisce, alla carne, una cottura omogenea e ne aiuta a conservare la morbidezza. Ma esistono almeno 3 trucchi per poterlo replicare a casa vostra e creare un kebab al piatto da leccarsi i baffi: pronti a prendere nota?

1. Il Misto di Carne

Quale carne scegliere e quale taglio? Consigliamo, per un kebab morbido ed equilibrato nel sapore, il tacchino, l’agnello e il pollo. Di questi scegliete sempre parti molto morbide come il coscio, il sovraccoscio oppure la spalla o il carrè disossato per l’agnello.

2. La speziatura della carne

Una volta preparati i pezzi, avrai bisogno non solo di passarli, ma anche di mettere a marinare il tutto in un misto di spezie da calibrare in base ai tuoi gusti: origano, menta, cannella, cumino sono soltanto alcune tra quelle che puoi usare: fatti guidare dal tuo gusto e, soprattutto dal tuo olfatto!

3. La cottura: come faccio senza girarrosto?

Per mantenere la morbidezza della carne fatela in piccoli pezzi e chiudetela in carta stagnola insieme a cipolla, peperoni e pomodorini a cubetti. Assicuratevi di sigillare bene il contenuto ed infornate a 200°C per circa 30 minuti.

Un kebab a Roma di qualità al piatto? Mettici alla prova!

Siamo in Via Portico d’Ottavia, nel cuore del quartiere Ebraico e il nostro kebab, lo Shawarma, è servito al piatto, come tradizione vuole, con:

La nostra carne è certificata kosher dal Rabbinato di Roma e ne garantiamo la qualità, dalla macellazione, fino al vostro piatto.

kebab-roma-buono-bellacarne

Prova i nostri 3 trucchi per divertirti in cucina e, se il tempo manca, vieni ad assaggiare il nostro kebab al piatto a Roma, nella splendida cornice del quartiere ebraico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *